Close
Type at least 1 character to search
Back to top

oltre 15 anni
di intuizioni

Glauco Cavaciuti

Inaugura la sua Galleria nel marzo 2006, dedicando una mostra al gruppo artistico Cracking Art, nato all’inizio degli anni Novanta. Negli anni successivi, l’attività espositiva della galleria è cresciuta ulteriormente, ospitando le personali di Riccardo Gusmaroli (Verona, 1963), Fabrizio Pozzoli (Milano, 1973) e David Reimondo (Genova, 1972), Da subito, l’obiettivo di Cavaciuti è quello di promuovere un’arte elegante e divertente, colta ma di facile comprensione, all’interno della quale la personale visione degli artisti dialoga con i risultati delle ricerche effettuate dai maestri del recente passato.

Principi

Uno dei principi base della Galleria, oltre alla volontà di rendere l’arte contemporanea più vicina alla nostra quotidianità, è il desiderio di aprirsi alla collaborazione con i giovani: nel corso degli anni viene data grande importanza alla ricerca dei più promettenti profili artistici, con un occhio di riguardo ai talenti di casa nostra. In poco tempo il panorama proposto si amplia, includendo pittura, scultura e fotografia, in modo da poter dare una visione personale e completa sugli ultimi sviluppi dell’arte contemporanea.

Contatti

Glauco Cavaciuti Arte
Via Vincenzo Monti 27, 25
Milano, Italy
Tel +39 02 45491682
Tel +39 02 94383672
info@glaucocavaciuti.com

Orari

martedì-sabato 10-13/14-19
domenica e lunedì su appuntamento

Glauco Cavaciuti

Glauco Cavaciuti, nato nel 1972, coltiva la sua passione per l'arte sin da ragazzo quando dai suoi genitori, entrambi restauratori di dipinti, sente parlare di tavole antiche e di tagli di Lucio Fontana. La curiosità lo spinge ben presto ad entrare nel mondo dell'arte, prima nella Casa d'aste Semenzato, per poter vedere il maggior numero possibile di opere ed imparare a valutarle. Si specializza poi in pittura dell’Ottocento e collabora con una delle più importanti Gallerie di Milano. Nel 1996 si sposa con Francesca ed intraprende un percorso che lo avvicina sempre di più all'arte moderna e contemporanea; inizialmente solo come appassionato e piccolo collezionista, poi come titolare di una propria Galleria nel quadrilatero della moda che lo porta a completare importanti collezioni artistiche. Partecipa nel frattempo con grande soddisfazione alle più significative manifestazioni d'antiquariato in Italia, facendosi coinvolgere sempre più dalla passione per le tele del Novecento e per l’arte contemporanea, di cui comincia a diventare un esperto. Nel 2006 decide così di dedicarsi solamente all’arte contemporanea aprendo una nuova Galleria, in Via Vincenzo Monti, che oggi ha una doppia sede al civico 25 e 27.