Close
Type at least 1 character to search
Back to top

Khodashenas Mohammad

Mohammad Khodashenas è nato nel 1975 a Rasht in Iran, si è laureato nel 2000 in disegno grafico presso la Art University of Teheran.

Gli artisti della sua stessa generazione sono Witness Bonjisi, Lucía Pizzani, Kristien Dirkx, Gaspar Gisone e Jürgen Fux. Khodashenas è stato principalmente influenzato in modo creativo dagli anni ’80: furono un’epoca di sviluppo del capitalismo globale, dei mass media, di sconvolgimenti politici, di discrepanza nella distribuzione della ricchezza, di musica unica e moda, caratterizzate soprattutto dall’hip hop e dalla musica pop elettronica. Ciò ha avuto un forte impatto sulla generazione di artisti che sono cresciuti durante questa era. La caduta del muro di Berlino alla fine degli anni Ottanta ha segnato la fine della Guerra Fredda, ma l’epoca è stata caratterizzata anche dalla carestia africana. Durante questo periodo influenti movimenti artistici includevano Neo Geo, The Pictures Generation e Neo-Expressionism, quest’ultimo ebbe una presa particolare in Germania, Francia e Italia. Artisti come Anselm Kiefer, Jörg Immendorf, Enzo Cucchi, Francesco Clemente e Julian Schnabel furono delle figure chiave che lavorarono in questo periodo, insieme a Jean-Michel Basquiat, Keith Haring e Kenny Scharf, che fondarono i movimenti di street art e graffiti e guadagnarono rapidamente una reputazione molto influente in campo artistico.

Il nome d’arte con cui si firma l’artista Khodashenas è MAMI.

 

Principali Mostre

 

2010 – Partecipazione alla 22esima Mostra Biennale di Poster, Varsavia, Polonia

2010 – Mostra collettiva alla “Tehran Gallery” Teheran, Iran

2010 – Mostra collettiva alla Galleria Vijeh, Teheran, Iran

2010 – Mostra collettiva a Khaneh Honarmandan, Teheran, Iran

2009 – Mostra collettiva a Venerde for Poster, Italia

2008 – Mostra collettiva alla York University, Toronto, Canada

2007 – Mostra collettiva a Tarahan Azad, Teheran, Iran

2006 – Mostra personale al workshop Kia Rostami chiamato “Tea” presso Yavazadeh Tea Factory

2006 – Nominato alla prima Biennale di pittura della Provincia di Gilan, Rasht, Iran