+39 02 45491682

Felisi Manuel

 

Manuel Felisi asce nel 1976 a Milano, frequenta il Liceo Artistico e l’Accademia delle Belle Arti di Brera. Nella sua pratica artistica si muove tra diversi ambiti includendo nelle sue opere pittura, fotografia e collage per creare installazioni nelle quali traduce e racconta il tempo. Il file rouge che lega la sua produzione è un argomento che riguarda tutti noi, il nostro essere ed esserci, qui ed ora; il tempo con il suo passare cambia le cose, le preserva e le fa dimenticare. Utilizza la fotografia per esprimere un tempo che immobilizza e misura luoghi, oggetti, persone e sentimenti; l’istante dello scatto fotografico non è più una mera operazione meccanica ma diventa il simbolo che lega le diverse tipologie di tempo descritte nell’opera. Le sue opere sono composte da strati di diversi materiali che seguono sempre uno stesso ordine scientifico, come un rituale che – dalla pittura alla stampa – non si confonde mai con la meccanicità e la ripetitività poiché sempre frutto del coinvolgimento e del sentimento che guidano il suo fare artistico.

Del 2002 è la prima personale Biografie in cui l’artista coniuga pitture e sculture esposte allo Spazio Isola a Milano. Nel 2006 la personale Felisi organizzata presso Annotazioni d’Arte a Milano, riproposta l’anno seguente presso la Paparazzi Gallery a Crema. Nel 2008 con la personale Nato a Milano Lambrate a cura di Alberto Mattia Martini inizia la collaborazione con Fabbrica Eos a Milano. Ad un anno di distanza collabora con lo stesso curatore per la personale Distrato presso Contemporanea(mente a Parma (2009). Sempre nel 2008 realizza una nuova serie di opere per le due mostre personali milanesi: Cuoriquadrifiori presso Jamaica e Visioni urbane agli edifici San Faustino. Nel 2010, sempre a Milano, prepara altre due esposizioni personali: Flowers a cura di Ivan Quaroni presso Fabbrica Eos e Letteralmente alla Visionnaire Design Gallery. Nel 2013 partecipa a Menoventi a cura di Fortunato D’Amico e Maria Flora Giubilei presso la GAM di Genova Nervi e nel 2014 la prima personale alla Galleria Russo Roma Griglie a cura di Marco di Capua. Nel 2015 la personale Di – Vento alla Galleria Glauco Cavaciuti di Milano e Su – Acqua a cura di Markus Graf presso la Russo Art Gallery di Istanbul. Nel 2018, con la personaleManuel Felisi. Presente del passatoalla Galleria Russo di Roma, presenta nuove opere nelle quali sperimenta l’utilizzo di materiali diversi come la cenere ed il cemento.

Nel 2011 è finalista del PRIX ARTE con l’opera Sinfonia solo project & solo-show e nel 2014 Partecipa alla Biennale di Pechino Italia-Cina. Sin dall’inizio della sua carriera ha inoltre partecipato a numerose esposizioni collettive: Sala Napoleonica Brera di Milano (1997), Tra arte e design promossa dall’Associazione Marta Nurizzo di Milano (1998), Spazio Cargo curato da Gheroartè (Milano 1999), Brera in Villa Tanzi (Milano 2000). Nel 2002 è selezionato da Ivan Quaroni fra I partecipanti di Chien ta kuo esposizione collettiva organizzata presso lo Scaldasole e per due anni consecutivi partecipa alle rassegne organizzate alla Santa Barbara Arte Contemporanea di Milano, Compilation (2004) e Origini (2003). Nel 2006 partecipa a Epidemia (Palazzo Nuovo, Torino) e nel 2007 a Art in Cocktail (Jamaica, Milano). Nel 2008 prende parte a Architetture Sensibili a cura di Linda Giusti al Castello di Rivara a Torino; crea un’installazione per Miami Art Basel Event alla Laure De Mazieres nel Design District di Miami e partecipa all’evento Opening Visionnaire Design Gallery di Milano. Nel 2009 partecipa a Step09 (Fabbrica EOS, Milano) e Contemporary Life (If Art Gallery di Marciana Marina, Isola d’Elba); nel 2010 viene scelto per partecipare a Pensiero Fluido, collettiva a cura di Alberto Mattia Martini allo Spazio Oberdan a Milano, iniziativa promossa dalla Provincia di Milano con il patrocinio di Regione Lombardia e del Comune di Milano. Sempre nel 2010 partecipa a Remake, a cura di Alberto Mattia Martini, presso lo spazio Contemporanea(mente a Parma. Partecipa inoltre alle edizioni 2009 e 2010 di Swingart presso il Golf Club Le Rovedine Opera (Milano) e alle collettive Proetica – Profetica – Poetica, a cura di Chiara Canali e Fortunato D’Amico (Stazione di Porta Nuova, Torino, 2011), Museo Verticale (esposizione permanente a Palazzo Regione Lombardia, Milano), Il mito del vero a cura di Giacomo Maria Prati e Paolo Lesino (Spazio Guicciardini, Milano e Palazzo Guidobono, Tortona). Nel 2012 partecipa alla Biennale Italia-Cina a Palazzo Reale a Mantova e crea l’installazione Ape per l’evento Planetarium a cura di Fortunato d’Amico a Milano. Nello stesso anno progetta l’installazione Sinfonia per l’evento Piano City Milano, con pianoforte suonato da Vinicio Capossela in concerto alla Rotonda Della Besana a Milano; viene infine scelto per la collettiva Milan Jam a cura di Lucy Day, Eliza Gluckman, Irina Stark alla Collyer Bristow Gallery a Londra. Nel 2016 è selezionato per la mostra collettiva Shakespeare in Rome organizzata dalla Galleria Russo di Roma con il patrocinio del British Council, per celebrare i 400 anni dalla morte di William Shakespeare.

Nel 2013 partecipa a The masks we wear (Arteco Gallery, Londra), Barcellona showcase (Casa Batllò, Barcellona), Pianeta Cina in collaborazione con la Biennale Italia-Cina (Palazzo Te, Mantova), Ceramica Terra Cultura a cura di Giulio Ceppi e Fortunato D’Amico (Palazzo Tadini, Milano) e viene scelto tra gli artisti di 20 anni o 5 minuti di materie a cura di Fabbrica EOS Milano. Ancora nel 2013 progetta le installazioni Un metro per un metro per un metro di cultura a cura di Fortunato D’amico (Milano Rho fiera) e Giardinetta (Salone del Mobile, Milano). Nel 2014 partecipa a Materie a cura di Simona Bartolena (Castello di Trezzo, Milano) e Wonderwall a cura di Caterina Seri (Fabbrica del Vapore, Milano). Nel 2015 prende parte a Linee di Confine. La natura, il corpo, le città a cura di Marco di Capua (Museo Carlo Bilotti, Roma) e a La selva oscura collettiva organizzata nell’ambito delle iniziative per la Giornata della Memoria 2015, curata da Margherita Fontanesi (Palazzo dei Principi, Correggio). Partecipa inoltre a numerose fiere d’arte nazionali e internazionali: MiArt (2008, 2009, 2010), ArtVerona (2008, 2009), Road to contemporary art (2010, 2011, 2012), AAM Milano (2011, 2012), Artefiera Bologna (2014, 2015, 2016), Cutlog Parigi (2011, 2012), Scope Basel (2012), Art Paris (2012), Contemporary Istanbul (2012, 2013, 2014, 2015) e ArtLondon 2015.

Vive e lavora a Milano.